GENERAL SUPPLY CONDITIONS

ACCEPTANCE AND DEROGATIONS: General Terms and conditions herein contained are an integral part of the order together with particular dispositions indicated in the Purchase Order (hereafter PO) and technical documentation (Statement of Work, specifications, etc.) contained in the attachments, if any. General Terms govern the Supply if Particular Conditions are not indicated. In case of disagreement between General Terms and Particular Conditions, the second ones will govern. Any changes to these General Terms and/or Particular Conditions and eventual attachments are valid only if they will be expressly agreed in writing between SITEP ITALIA Spa (hereafter only SITEP ITALIA) and the Supplier and if they will be formalized, through amendment of the PO by SITEP ITALIA. By signing the PO, the Supplier accepts these General Terms, Particular Conditions and Attachments, if any, and totally renounce to his own Conditions of Sale even if attached to its quotation. Possible particular derogation conditions are only valid and effective if they are directly undersigned by SITEP ITALIA on the same purchase order. The order is completely accepted after confirmation or with the beginning of the Supply.

2) ORDER CONFIRMATIONS: The non acceptance of the General Terms of Supply is sufficient at the incontestable discretion of SITEP ITALIA to cancel the order without advance notice.

3) INVOICES: Invoices should refer only to materials of one order and contain the relevant remittances for a period not longer than 1 (one) month. They should also contain: number and date of PO; number and date of remittances in progressive order; list of materials according to remittances progression; description, SITEP ITALIA code, eventual Supplier code of material supplied. Note: in case of non compliance, the invoice payment date may be delayed of 30 days, without any notice.

4) DELIVERY: Materials should be accompained by a delivery note indicating: number and date of PO; delivery cause: “Balance” – “Advance”; possible particular information relevant to the batch (ex: sampling)

5) NON SPECIFICAL MATERIALS: For supply of materials in conformance with Supplier’s or Third Party’s drawing or sample, the Supplier assure that material is not subject to any bond limiting its availability and use, and declare himself as the only and direct responsible, at his own risk and expense, toward SITEP ITALIA and its Customers for eventual proceeding by Third Parties due to infractions of exclusive right or similar.

6) SPECIFICAL MATERIALS AND CONFIDENTIALITY OBLIGATIONS: For supply of materials in conformance with SITEP ITALIA drawings, instructions or samples, the Supplier commits himself to respect the secrecy, and recognizes as illegal the divulgation of information, drawings, samples or of supply to Third Parties, without forwarding written approval by SITEP ITALIA. Drawings and what needed to execute the material should be preserved at SITEP ITALIA disposal. Any non-fulfillment will be criminally and civilly persecuted. The Supplier, his employees and all the staff that follow the Supply commit themselves to consider reserve and to not spread or communicate to Third Parties all the information, data, technical or commercial news they could get aware of regarding the Supply. All this information will be therefore used only for the Supply implementation. Materials and results deriving from the Supply implementation may not be reproduced, copied or commercialized by the Supplier or by Third Parties. Material or documentation of any type (plans, projects, programs, specifications or similar) issued by SITEP ITALIA have to be returned by the Supplier at the end of the PO. The confidentiality obligation will last for all the duration of PO and for the next 5 years after the end, for any reason, of the PO. The communication of reserved information from SITEP ITALIA to the Supplier can’t be considered as recognition and/or obligation, explicit or implicit, of any right of the Supplier (through a license or other) on the named information. This condition is valid for copyright and rights concerning literary and artistic property and industrial secret, too.

7) LOAN USE: Possible allowances of loan use or machinery, equipments, moulds or similar of SITEP ITALIA property in order to allow execution of supply to SITEP ITALIA itself should be in accordance with art. 1803 and 1812 of CC. Goods on loan for use cannot be retained by the Supplier, whatever motivation he could have whatever dispute is on. The Supplier should insure the goods on loan for use against robbery or accidental injury, for which the Supplier is responsible towards SITEP ITALIA.

8) DELIVERY TIME: Delivery times are peremptory. In case of delay, for part of the order too, SITEP ITALIA may at its incontestable discretion undertake one of the following actions: a) hold the order back and charge the Supplier a penalty equal to 0,2% for each day of delay till the tenth day and equal to 0,5% for each day of delay from the tenth day on till a maximum of 10% of the total amount/price of the Supply considered in Particular Conditions, without any notice; b) in case of a more than ten day delay, SITEP ITALIA may at its incontestable discretion proceed with the partial or total dissolution of the order with the obligation of informing the Supplier, by charging him the same penalty as above anyway; c) buying elsewhere materials not delivered, under most convenient circumstances, even not considering the cases indicated in the art. 1516 CC., charging the defaulting Supplier the difference between established price and highest price on the market, and any other expense due to this operation; d) charging the defaulting Supplier the expense caused by a possible interruption of production, with all direct or indirect damages caused by the “plant stoppage”. e) SITEP ITALIA has the right to compensate every amount due to the Supplier with the amount criminally accumulated during the execution of the PO; f) Partial and/or incomplete execution of the Supply is considered as non execution. Bringing the above actions, separately or allied, does not preclude the right of compensation for bigger undergone damages.

9) SURPLUS DELIVERIES: SITEP ITALIA undertakes no responsibility for materials delivered in surplus in respect to purchase order, even if materials are already in the warehouse. SITEP ITALIA decides at its incontestable discretion either if to hold surplus material, counting payment time from effective usage, or if to return surplus material to the Supplier, in the most proper time and way, charging the Supplier the expenses incurred. Deliveries that conform with the ordered quantity, but in advance in respect to the time established, will be considered as surplus deliveries, therefore subject to this clause.

10) QUALITY AND QUANTITY CONTROL: Acceptance of material is subject to quality and quantity controls carried out by SITEP ITALIA Control Office only. Therefore, material pick up is “in abeyance”. SITEP ITALIA is not subject to consequences foreseen in the last Comma of art. 1513 CC., if it has not required the quality and condition check in conformance with art. 696 C.P.C. For denunciation to Supplier of defects of materials delivered, SITEP ITALIA may avoid to follow limits established in art. 1495, 1667 C.C. Denunciation of defect, even if apparent, can be made at anytime after delivery, also if material has already used in production processes or assembled on the manufactures, and even if invoices relevant to materials contested have already been paid. If these are waste products, SITEP ITALIA can at its incontestable discretion follow one of the following actions: a) rejecting the whole batch and charge the Supplier the expenses; b) holding the batch and select it 100% by charging to the supplier all expenses and returning the waste material; c) requiring replacement of waste material under the same contractual conditions; d) canceling the order and refusing the following supplies; e) finding elsewhere materials needed in conformance with sect. c) – d) –e) of clause 8); f) requiring indemnity for damage experienced. In case of waste material, if material is already considered a “SITEP ITALIA product”, SITEP ITALIA reserves to return the whole “product” to the Supplier of the defective part, charging the Supplier the whole expense of the “product” including labour, except the highest damage indemnity.

11) SUPPLIER’S NON COMPLIANCES: Every Supplier’s non compliance gives SITEP ITALIA the right to suspend the payments due for previous services, even if non relevant to the discussed order, as a guarantee against consequences of non compliance, without the necessity of caution measures by the Court. The Supplier should always send to SITEP ITALIA the bank statement of all invoices issued, for each due date, within the first 10 days of the month following the issue. In case of defect, SITEP ITALIA will not issue the payment order.

12) TRANSPORT: The place of delivery of materials is SITEP ITALIA warehouse, except in case of different agreements indicated in Particular Conditions. Whatever the agreed return is, the material is transported at risk and danger of the Supplier. In case of delay in delivery even if due to vector non compliance, the payment terms of the material will be effective from the date of effective arrival at SITEP ITALIA warehouse, whatever the agreed return is.

13) PRICES: Prices given in the PO are accepted through the confirmation of the PO and the execution of the supply. Prices are fixed and irrevocable. The complete or partial non execution of the order, under given conditions, after acceptance or beginning of supply, will cause an action of covenant.

14) SUPPLIER’S SALE CONDITIONS: SITEP ITALIA accepts the Supplier’s sale conditions, if they agree with the conditions herein explained.

15) PACKING: Packing expenses are only recognized if they ere expressly and previously established. Movement of packing of SITEP ITALIA’s or Supplier’s property will be at Supplier’s care and expense.

16) DELIVERIES: The Supplier is responsible of deliveries to his Supplier as if they were his own.

17) TERMINATION: SITEP ITALIA reserves the authority to terminate for any reason the PO with a notice of at least 15 calendar days to send to the Supplier through a registered letter. If SITEP ITALIA terminates the PO, Sitep will recognize the compensation that has been established for the materials already delivered and accepted at the termination date to the Supplier, except the part of the Supply commissioned by SITEP ITALIA, but not formally accepted, whose compensation will be paid by SITEP ITALIA after the formal acceptance. It is also established that the Supplier renounces any other claim deriving directly or indirectly from the advanced termination of the contract established with the acceptance of the PO from now on towards SITEP ITALIA.

18) EXPRESS TERMINATION CLAUSE: In case of non-fulfillment of the Supplier to the obligations indicated in the PO, SITEP ITALIA can terminate the same PO, without prejudice to the right of SITEP ITALIA of claiming compensation for damages. SITEP ITALIA can totally or partially terminate the PO de jure, without indemnification obligation, if the Supplier: a) stops the execution of the Supply indicated in the PO; b) is in judicial administration or bankruptcy, enters into an arrangement with creditors, or any other bankruptcy proceeding, or is over-indebtedness; c) is subject to change in property or in control of the Supplier; d) does not respect the obligations indicated in the above mentioned Articles and in General Terms. SITEP ITALIA will terminate the PO by sending the Supplier a registered letter describing the explicit intention of using the express termination clause.

19. WARRANTY: The Supplier explicitly guarantees the absence of defects of the Supply and the proper functioning and the immediate ready to use condition of the materials and/or activities delivered to SITEP ITALIA. Except what differently indicated in the Particular Conditions, the warranty will last for a period of time of 24 months starting from the delivery, or from the date of acceptance if a test is required. On discretionary SITEP ITALIA can report defect to Supplier within 60 days from their discovery. Eventual controls, inspections or tests done in conformity with the previous Article 10) do not eliminate or reduce the Supplier’s responsibility. During the warranty period, if SITEP ITALIA notices defects in Supply functioning, Supplier shall repair or replace the item, at SITEP ITALIA choice, within 15 days from the notice of malfunctioning. The repaired or replaced materials will be under warranty for the same period of time and under the same conditions as the original materials. The warranty starting date will correspond to the date of acceptance of the repaired or replaced materials. If SITEP ITALIA returns the supply materials to the Supplier for repairing or replacing as a consequence of what this Article or the previous one

 

• indicate that all the risks and charges relevant to the replacement, including delivery costs will be at the Supplier’s charge. If any accident/damage occur due to a defectiveness of an item of the Supply, the Supplier will compensate for any consequent damages and will discharge SITEP ITALIA and its successors in title from any action and/or claim of Third Parties, as well as from any cost or charge that SITEP ITALIA and its successors in title should have as a consequence of these action and/or claim.

20) COMPETENT COURT: La Spezia Court (Italy) is the competent court for all eventual contentions and discussions.

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

1) ACCETTAZIONE E DEROGHE: Le Condizioni Generali costituiscono parte integrantedell’Ordine insieme alle disposizioni particolari contenute nel corpo dello stesso ed alla documentazione tecnica (Statement of Work, specifiche tecniche, etc.) contenuta negli allegati, ove prevista. Le Condizioni Generali regoleranno la Fornitura per quanto non diversamente previsto dalle Condizioni Particolari. In caso di discordanza o contrasto tra le Condizioni Generali e le Condizioni Particolari prevarranno queste ultime. Ogni modifica alle presenti Condizioni Generali e/o alle Condizioni Particolari nonché agli eventuali Allegati sarà valida ed efficace solo se espressamente concordata per iscritto tra SITEP ITALIA Spa (in seguito solo SITEP ITALIA) ed il Fornitore e se sarà formalizzata mediante modifica all’Ordine da parte di SITEP ITALIA. Con la sottoscrizione dell’Ordine il Fornitore accetta le presenti Condizioni Generali, le Condizioni Particolari ed gli Allegati ove previsti e rinuncia totalmente alle proprie condizioni di vendita anche se allegate alla sua offerta. Eventuali condizioni particolari in deroga si intendono valide ed efficaci solo se espressamente sottoscritte da SITEP ITALIA sull’ordine stesso. L’ordine si intende accettato nella sua globalità con la conferma o con l’inizio della fornitura.

2) CONFERME D’ORDINE: La mancata accettazione delle condizioni generali di fornitura, sarà elemento sufficiente ad insindacabile giudizio della SITEP ITALIA per l’annullamento dell’ordine senza alcun preavviso.

3) FATTURE: Le fatture devono contemplare i materiali di un solo ordine e riunire i rimessi all’ordine relativi con periodicità non superiore al mese. Devono inoltre riportare: numero e data dell’ordine; numero e data dei rimessi relativi all’ordine, in progressione; elencazione dei materiali nella progressione dei rimessi; descrizione, codice SITEP ITALIA; eventuale codice Fornitore dei materiali forniti. N.B.:- In caso di inadempienza la data del pagamento delle fatture potrà essere posticipata di 30 gg senza ulteriore avviso.

4) DOCUMENTI DI TRASPORTO: I materiali dovranno essere accompagnati da Documento di Trasporto indicante: numero e data dell’ordine; causale di consegna: “Saldo” o “Acconto”; eventuali indicazioni particolari (es.: campionatura).

5) MATERIALI NON SPECIFICI: In caso di fornitura di materiali eseguiti su disegno o modello del Fornitore o di Terzi, il Fornitore garantisce che il materiale non è sottoposto ad alcun vincolo che ne limiti la libera disponibilità e l’utilizzo e si dichiara unico e diretto responsabile nei confronti della SITEP ITALIA e dei suoi clienti per eventuali azioni giuridiche intraprese da Terzi per infrazioni a vincoli di esclusiva o simili, accollandosene ogni rischio e onere.

6) MATERIALI SPECIFICI E OBBLIGHI DI RISERVATEZZA: In caso di fornitura di materiali eseguiti su disegni, istruzioni o modelli della SITEP ITALIA, il Fornitore si impegna a rispettare il massimo segreto, riconoscendo sin d’ora come illecito la divulgazione di notizie, disegni, campioni, o l’esecuzione di forniture a Terzi senza preventivo assenso scritto della SITEP ITALIA. I disegni e quant’altro occorrente per l’esecuzione del materiale dovranno essere custoditi a disposizione della SITEP ITALIA. Ogni inadempienza sarà perseguita civilmente e penalmente. Il Fornitore, quindi, s’impegna per sé, per i suoi dipendenti e per tutto il personale che eseguirà la Fornitura a considerare informazioni riservate e pertanto a non divulgare o comunicare a terzi, le informazioni, i dati, le notizie di natura tecnica e/o commerciale delle quali venga, in qualsiasi modo, a conoscenza e che riguardano la Fornitura; impegnandosi altresì ad utilizzarle solo per l’esecuzione della stessa. I materiali nonché i risultati derivanti dall’esecuzione della Fornitura non potranno essere dal Fornitore riprodotti, duplicati o commercializzati né direttamente né tramite terzi. Il materiale e la documentazione di qualunque tipo (piani, progetti, programmi, specifiche e simili) rilasciati da SITEP ITALIA dovranno essere restituiti dal Fornitore alla cessazione dell’Ordine. L’obbligo di Riservatezza durerà per tutta la durata dell’Ordine e per un successivo periodo di 5 anni a decorrere dalla cessazione per qualsiasi motivo dello stesso. La comunicazione delle informazioni riservate da parte della SITEP ITALIA al Fornitore non potrà in nessun caso essere interpretata come il riconoscimento e/o l’attribuzione, esplicita od implicita, di un qualsivoglia diritto a quest’ultimo (con una licenza o con altro mezzo) sulle informazioni medesime. Ciò dovrà considerarsi valido anche per i diritti d’autore o gli altri diritti correlati alla proprietà letteraria e artistica (copyright) ed al segreto industriale.

7) PRESTITO D’USO: Eventuali concessioni in prestito d’uso di macchinari, attrezzatura, stampi o simili, di proprietà della SITEP ITALIA per l’esecuzione di forniture alla stessa destinate, sono regolate dagli artt. 1803 e 1812 del CC. I beni in prestito d’uso non possono mai essere oggetto di diritto di ritenzione da parte del Fornitore, qualunque sia la motivazione addotta la controversia in corso. I beni in prestito d’uso devono essere assicurati a cura del Fornitore contro il furto ed il ferimento fortuito, di cui il Fornitore è comunque responsabile verso SITEP ITALIA.

8) TERMINI DI CONSEGNA: I termini di consegna sono tassativi. In caso di ritardo, anche per una sola parte dell’ordine, la SITEP ITALIA potrà, a suo insindacabile giudizio, esercitare una o più delle seguenti azioni: a) mantenere fermo l’ordine addebitando al Fornitore senza alcun preavviso una penale pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo sino al decimo giorno e dello 0,5% per ogni giorno di ritardo oltre il decimo giorno sino ad un massimo del 10% dell’importo/prezzo totale della Fornitura previsto nelle Condizioni Particolari; b) Nel caso di ritardi superiori a 10 giorni SITEP ITALIA avrà facoltà, a suo insindacabile giudizio, di procedere alla risoluzione in tutto o in parte dell’Ordine; con il solo obbligo di darne notizia al Fornitore, addebitando comunque la penale di cui al punto a); c) acquistare altrove, nei modi e nei tempi ritenuti più opportuni, anche al di fuori dei casi previsti dall’art. 1516 CC., i materiali non consegnati, addebitando al Fornitore inadempiente la differenza fra il prezzo pattuito ed il maggior prezzo sostenuto sul mercato, ed ogni altro onere sostenuto per tale operazione; d) addebitare al Fornitore inadempiente l’eventuale interruzione della produzione, con tutti i danni diretti o indiretti che il “fermo linee” possa comportare; e) SITEP ITALIA avrà il diritto di compensare qualsiasi somma dovuta a qualsiasi titolo al Fornitore con le somme maturate a titolo di penale nell’esecuzione dell’Ordine. f) L’esecuzione parziale e/o incompleta della Fornitura verrà considerata mancata esecuzione. L’esercizio disgiunto o congiunto delle azioni di cui sopra non preclude il diritto al risarcimento dei maggiori danni subiti.

9) CONSEGNE IN ECCEDENZA: La SITEP ITALIA non assume responsabilità alcuna per imateriali consegnati in eccedenza rispetto all’ordine, anche se introdotti nei suoi magazzini. Sarà facoltà della SITEP ITALIA, a sua discrezione, trattenere i materiali eccedenti, con decorrenza dei termini di pagamento dal momento dell’effettivo utilizzo, o rendere nei tempi e nei modi più opportuni l’eccedenza stessa al Fornitore, con addebito delle spese. Le consegne conformi alle quantità ordinate, ma effettuate in anticipo rispetto ai termini concordati saranno considerate alla stregua delle consegne in eccedenza, e quindi soggette alla presente clausola.

10) CONTROLLO QUANTITÀ E QUALITÀ: L’accettazione della merce è subordinata ai controlli di quantità e qualità che possono essere effettuati unicamente dagli Uffici di Controllo di SITEP ITALIA. Pertanto il ritiro della merce è effettuato “in sospeso”. SITEP ITALIA si intende liberata dalle conseguenze previste dall’ultimo Comma dell’art. 1513 CC. quando non abbia chiesto la verifica della qualità e condizione della cosa nei modi stabiliti dall’art. 696 C.P.C. Per la denuncia al Fornitore dei vizi e difetti della merce consegnata, SITEP ITALIA non è tenuta all’osservanza dei termini di cui agli artt. 1495 e 1667 CC. La denuncia dei vizi e difetti, anche se apparenti, potrà essere fatta in qualunque momento posteriore alla consegna anche quando la merce fosse già stata utilizzata in produzione o montata sui prodotti della Società e anche quando le fatture relative alla merce contestata fossero già state pagate. In presenza di materiali di scarto la SITEP ITALIA potrà, a suo insindacabile giudizio, esercitare una o più delle seguenti azioni: a) rifiutare l’intero lotto addebitando le spese al Fornitore; b) trattenere il lotto selezionandolo al 100%, con addebito di tutte le spese al Fornitore e restituzione dello scarto emergente; c) chiedere la sostituzione dello scarto emergente alle stesse condizioni contrattuali; d) annullare l’ordine e rifiutare e successive forniture; e) provvedere altrove ai reperimenti dei materiali applicando i punti c) – d) – e) della clausola 8); f) chiedere il risarcimento dei danni arrecati. In caso di scarto emergente quando il materiale sia già stato inglobato nel “prodotto SITEP ITALIA”, la SITEP ITALIA si riserva di restituire l’intero “prodotto” al Fornitore del componente difettoso, addebitando il costo globale del “prodotto”, manodopera compresa, salvo il risarcimento dei maggiori danni.

11) INADEMPIENZE DEL FORNITORE: Ogni inadempienza del Fornitore darà diritto alla SITEP ITALIA di sospendere i pagamenti maturati per prestazioni anteriori anche se non relativi all’ordinazione controversa, quale garanzia contro le conseguenze dell’inadempienza stessa, senza bisogno di provvedimenti cautelativi da parte dell’Autorità Giudiziaria. Il Fornitore ha sempre l’obbligo di far pervenire alla SITEP ITALIA l’estratto conto delle fatture emesse, per ogni scadenza, entro i primi 10 giorni del mese successivo all’emissione. In difetto SITEP ITALIA non provvederà all’emissione del mandato di pagamento.

12) TRASPORTO: Luogo di consegna della merce è soltanto il magazzino della SITEP ITALIA, salvo diversamente concordato nelle condizioni particolari. Qualunque sia la resa pattuita, la merce viaggia ad esclusivo rischio e pericolo del Fornitore. In caso di ritardi di consegna anche per cause imputabili al vettore, i termini di pagamento della merce decorreranno dalla data di effettivo ricevimento della merce presso il magazzino della SITEP ITALIA, qualunque sia la resa pattuita.

13) PREZZI: I prezzi esposti nell’ordine si intendono accettati con la conferma dell’ordine e con l’esecuzione della fornitura e si intendono fissi e irrevocabili. La mancata esecuzione in tutto o in parte, dell’ordine alle condizioni espresse dopo accettazione o inizio della fornitura, darà luogo ad azione per danni.

14) CONDIZIONI DI VENDITA DEL FORNITORE: La SITEP ITALIA accetta le condizioni di vendita del Fornitore, qualora non siano in contrasto con le condizioni qui esposte.

15) IMBALLI: I costi di imballo saranno riconosciuti solo se espressamente e preventivamente concordati. Il movimento degli imballi, siano essi di proprietà della SITEP ITALIA o del Fornitore, sarà effettuato a spese del Fornitore.

16) CONSEGNE: Il Fornitore risponde delle consegne dei suoi Fornitori come delle proprie.

17) RECESSO: SITEP ITALIA si riserva la facoltà di recedere per qualsiasi ragione dall’Ordine con un preavviso di almeno 15 giorni solari da inviarsi al Fornitore a mezzo di lettera raccomandata A.R. Nel caso in cui SITEP ITALIA eserciti il recesso, la stessa SITEP ITALIA si impegna a riconoscere al Fornitore il corrispettivo stabilito per la parte della Fornitura già eseguita ed accettata alla data del recesso, salvo quella parte di Fornitura dalla SITEP ITALIA commissionata ma non ancora formalmente accettata e per la quale SITEP ITALIA si impegna a versare il corrispettivo stabilito soltanto dopo la sua formale accettazione. E’ altresì stabilito che il Fornitore rinuncia sin d’ora nei confronti di SITEP ITALIA a qualsivoglia altra pretesa derivante direttamente od indirettamente dall’anticipato scioglimento del rapporto contrattuale instaurato con l’accettazione dell’Ordine.

18) CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA: In caso di inadempimento del Fornitore agli obblighi previsti nell’Ordine, SITEP ITALIA ha la facoltà di risolvere lo stesso Ordine, fatto sempre salvo il diritto della stessa di richiedere al Fornitore il risarcimento dei danni. SITEP ITALIA potrà risolvere di diritto, senza obbligo di indennizzo, l’Ordine o parte di esso nel caso in cui il Fornitore: a)cessi l’esecuzione della Fornitura prevista nell’Ordine; b)sia soggetto ad Amministrazione Controllata, concordato Preventivo, Fallimento o altra procedura concorsuale, oppure si trovi comunque in stato di insolvenza; c)intervengano cambiamenti nella proprietà o nel controllo del Fornitore; d)non rispetti gli obblighi contenuti negli Articoli precedenti delle Condizioni Generali. SITEP ITALIA eserciterà la facoltà di risolvere l’Ordine mediante l’invio al Fornitore di lettera raccomandata A.R. contenente l’esplicita intenzione di volersi avvalere della clausola risolutiva espressa.

19) GARANZIA: Il Fornitore garantisce espressamente l’assenza di vizi e di difetti della Fornitura nonché il buon funzionamento e l’immediata utilizzabilità dei beni e/o delle attività resi a SITEP ITALIA. Salvo quanto diversamente previsto dalle Condizioni Particolari la garanzia opererà per un periodo di 24 mesi dalla consegna ovvero data di accettazione ove previsto il collaudo. In deroga SITEP ITALIA potrà denunciare i vizi al Fornitore entro 60 gg. dalla loro scoperta. Eventuali controlli, ispezioni e collaudi eseguiti conformemente a quanto disposto dal precedente Articolo 10) non eliminano né diminuiscono la responsabilità del Fornitore. Nel caso in cui, durante il periodo di garanzia, verranno riscontrati da parte di SITEP ITALIA vizi e/o difetti di funzionamento della Fornitura, il Fornitore sarà tenuto, entro 15 gg. dalla comunicazione degli stessi, alla loro riparazione o sostituzione a scelta di SITEP ITALIA. I beni riparati o consegnati in sostituzione saranno garantiti per il medesimo periodo ed alle medesime condizioni dei beni originali. Il termine iniziale di decorrenza della garanzia coinciderà con la data di accettazione dei beni riparati e/o sostituiti. Qualora SITEP ITALIA restituisca al Fornitore i beni oggetto di Fornitura per la loro sostituzione/riparazione in conseguenza di quanto previsto dal presente Articolo e dal precedente Articolo 10), saranno a carico del Fornitore tutti i rischi e gli oneri connessi a tale restituzione, incluse le spese di trasporto. Qualora si verifichi un qualsiasi sinistro/danno a causa della difettosità di un bene oggetto di Fornitura, il Fornitore risarcirà tutti i danni conseguenti e malleverà SITEP ITALIA e i suoi aventi causa da qualsivoglia azione e/o pretesa avanzata da terzi, così come da ogni spesa od onere che la SITEP ITALIA ed i suoi aventi causa dovessero sostenere in conseguenza di tali azioni e/o pretese.

20) FORO COMPETENTE: Per tutte le eventuali contestazioni e controversie, il Foro competente è quello di La Spezia (Italia).